Lunedì, 2017-11-20, 21.58.01
Benvenuto Ospite

Bruno Aprile

e la

Democrazia Diretta

HOME | Registrazione | Entra | RSS
BENVENUTI tutti coloro che vogliono contribuire al cambiamento della politica italiana e della gestione della res-publica. Una soluzione alternativa allo strapotere oligarchico dei partiti politici... rivelatosi un enorme danno al nostro bellissimo Paese ed alla democrazia è ampiamente illustrata del Blog del CCDD che troverete nelle informazioni riguardanti la "settimana della Democrazia Diretta 2011".
Personalmente ho fatto anche troppo per dare informazioni sulla situazione reale del sistema fallimentare rappresentativo italiano, esponendomi in ogni modo e con ogni mezzo a disposizione secondo le mie possibilità (vedere rassegna stampa, canale YouTube, Post e Documenti). Ora tocca ai cittadini che sanno come stanno le cose e/o che hanno modo di valutare la soluzione da me suggerita. Ho fatto il donchisciotte a sufficienza e da solo (o in pochi che la pensano come me) non si cambierà una sola virgola dello schifo che i politici hanno fatto di questo Paese... quindi ognuno si formi un gruppo di cittadini consapevoli in ogni Comune d'Italia per sensibilizzare la cittadinanza prima e gli amministratori locali dopo sulla necessità di modificare gli Statuti ed i Regolamenti comunali che prevedano la partecipazione popolare come sancito da una legge esistente da 21 anni, ancora inapplicata e raggirata dagli amministratori eletti. Tale partecipazione deve prevedere efficaci strumenti di controllo e correttivi dell'operato degli amministratori eletti, ovvero di Democrazia Diretta, partendo appunto dai Comuni per giungere gradualmente alle Province, alle Regioni ed alle alte sedi dove risiedono i membri della cosiddetta Casta.
Che ognuno si assuma le proprie responsabilità e passi all'azione anziché soffermarsi sempre alle solite e sole chiacchiere perché con le chiacchiere non si cambia nulla e non si cambia nulla nemmeno con le solite manifestazioni e proteste di piazza per questioni che non si possono risolvere fino a che non saranno riconosciuti ai cittadini i poteri che in una democrazia vera è giusto che abbiano. Prima occorre lottare per avere potere, ovvero gli strumenti per esercitarlo e poi si potrà proporre ogni altra questione di interesse pubblico.
A livello comunale si possono chiedere Referendum abrogativi, propositivi, revocativi, deliberativi o confermativi e senza quorum (o con quorum ridotto per certi tipi di referendum).
L'importante è che anche Associazioni o Comitati siano riconosciute/i e coinvolte/i nella stesura di Statuti e Regolamenti (altrimenti gli amministratori ostacoleranno irragionevolmente la sovranità dei cittadini come SEMPRE fatto).

Un sincero saluto ai VERI amici ed alle persone ONESTE che vogliono realmente lottare per il benessere COLLETTIVO (e non soltanto per il loro).


Per contattarmi:
Per iscriversi:
al CCDD - Comitato Cittadino Democrazia Diretta - http://comitatocittadinodemocraziadiretta.blogspot.com/
  • scaricare il modulo di adesione, stamparlo, compilarlo e inviarlo utilizzando una delle modalità descritte sul modulo stesso.
  • oppure inviare un e-mail a comitatoccdd@gmail.com con oggetto "richiesta modulo di adesione", indicando nel corpo del messaggio il proprio nome, cognome, regione, provincia e Comune di residenza.


Sovranità dei partiti e dei cittadini in ambiente Facebook

Nell'arco di 63 anni dall'entrata in vigore della Costituzione italiana i partiti politici hanno espresso con ogni mezzo e con violenza la loro indiscussa sovranità attraverso i media e il modo di applicare la legge fondamentale della repubblica.

 

Avvalendosi anche della collaborazione di molti cittadini, grazie alla loro ignoranza, passività e servilismo, invadono non solo trasmissioni televisive destinate addirittura all'intrattenimento ed allo svago (alle trasmissioni dedicate alla politica se li cagano sempre meno persone evidentemente) ma anche profili personali e gruppi dedicati a temi specifici e ben chiari di grandi network sulla rete Internet fra cui Facebook.

 

Queste persone sono pregate di girarmi alla larga e di cancellare il mio contatto dai loro contatti prima che passi agli insulti, perché la mia posizione è trasparente più delle acque caraibiche... quanto meno di evitare di invitarmi a gruppi pro o contro un politico piuttosto che un altro, un partito piuttosto che un altro, una coalizione piuttosto che un altra e ancor peggio di postare sulla mia bacheca propagande decisamente di parte.

 

Unica eccezione che potrebbe suscitare il mio interesse è chi è DECISAMENTE favorevole a riconoscere e valorizzare la Democrazia Diretta come forma complementare e INDISPENSABILE della Democrazia Rappresentativa.




  




YouTube
Brevi info
Registrati
Cerca nel sito